VITA DI CIRCOLO

Da oggi, VITA DI CIRCOLO sostituisce i Diari del passato.
Vorremmo essere sicuri che gli argomenti che non trovano posto nei emi grandi e/o specifici, ma soprattutto la vita interna del Circolo Libertà è Partecipazione, siano tutti racchiusi in questo eterogeneo contenitore.
Ci farebbe piacere, come Comitato Direttivo, vedere questa scatola alimentata giornalmente, come lo sono stati i diari in passato, con lo scopo di renderci tutti un po' più familiari con gli altri.
La nostra forza è il confronto, non scordatelo, e solo con il confronto quotidiano sulle piccole cose, gli accadimenti che ogni giorno ci colpiscono, può far meglio interpretare il pensiero di ciascuno di noi.

Conoscersi meglio, conoscere meglio l'ambiente che ci circonda, è la chiave per interpretare meglio il mondo che cambia, ma soprattutto le ragioni profonde che ci portano a combattere la nostra battaglia quotidiano contro un nemico vero che, è bene non scordarlo, è la destra, mistificatrice e truffaldina, arrogante e incompetente, che sta portando l'Italia verso il baratro, e verso l'isolamento in Europa.

Buone discussioni

Per aggiungere dei commenti, devi essere membro di Libertà è Partecipazione!

Join Libertà è Partecipazione

Inviami un'e-mail quando le persone aggiungono una risposta –

Risposte

  • Questa informazione è importante per la vita del nostro circolo
    https://www.partitodemocratico.it/partito/regolamento-delle-iscrizi...
    Regolamento delle iscrizioni on-line e tramite APP, dei Circoli on-line e dei Punti PD
       Approvato dalla Direzione Nazionale il 18 gennaio 2020 Scarica il Regolamento delle iscrizioni on-line e tramite APP, dei Circoli on-line e dei Pu…
  • Nelle Marche stiamo per tornare al voto con le elezioni Regionali, da noi, differentemente dall'Emilia Romagna, sebbene governa il Partito Democratico non ha una forza paragonabile a quella di Bonaccini. Sarà un banco di prova difficile su cui la Lega ha già manifestato il proprio interesse ad affermarsi. Potrà essere un occasione per creare qualcosa di nuovo e di positivo con le Sardine su cui il Partito Democratico farà bene a collaborare. Ci saranno spunti interessanti che è mio auspicio oltre a condividerli con il Circolo PD di Jesi a cui sono iscritto, poterli portare a conoscenza anche qua sul Grande Circolo online di Libertà è Partecipazione perché potranno essere d'aiuto, a chi apprezza la Politica sana e perbene, anche in altri territori su cui difficoltà non mancano.
  • Giuseppe Ardizzone mi hai dato una bella notizia. Finalmente Libertà è Partecipazione avrà un occasione concreta per essere riconosciuta e contare qualcosa. Mi ha fatto decisamente piacere.
  • Ho letto il link e il regolamento, che posso dire, spero che possa funzionare , mi pare che anche il nostro circolo dovrà prendere visione delle regole e poi decidere che fare , abbiamo un comitato direttivo , penso che ci sia materiale per ragionare .l' APP è già disponibile o no.
  • IMPORTANTE: ecco il link con il nuovo regolamento approvato dalla Direzione Nazionale il 18 gennaio 2020 e riguardante le iscrizioni online, i circoli online e i punti PD. All'interno è previsto che i Circoli online possano ricevere direttamente le richieste di iscrizione al PD secondo procedure stabilite . E' previsto anche una sezione dell' Ufficio Organizzazione dedicata ai Circoli online e punti PD con la possibile partecipazione di un coordinamento di rappresentanti dei COL. Sono previste altre cose importanti : La visibilità dei COL sul sito del PD ed il possibile ricorso alla commissione Nazionale di garanzia per eventuali problemi. Ecco il link https://www.partitodemocratico.it/partito/regolamento-delle-iscrizi...
    Regolamento delle iscrizioni on-line e tramite APP, dei Circoli on-line e dei Punti PD
       Approvato dalla Direzione Nazionale il 18 gennaio 2020 Scarica il Regolamento delle iscrizioni on-line e tramite APP, dei Circoli on-line e dei Pu…
  • Questo il messaggio di Renzi ai moderati di FI :
    "Ho sempre contestato l'approccio di
    chi attribuisce un significato naziona-
    le al risultato regionale. Non saremo
    noi a caricare di valenza politica il
    dato oggettivamente sorprendente del
    M5S o la fuga dei moderati da FI, per-
    ché i moderati con Salvini non si sen-
    tono a casa" (fonte televideo Rai 27.01.2020 ore 14:00)
  • Lettera da me scritta nel settembre 2018...
    Renzi e Berlusconi, elettorati che non si sommano
    risponde Aldo Cazzullo
    shadow

    Caro Aldo, ma perché non fare un’opposizione forte e unire due personaggi apparentemente distanti, ma che hanno evidenti punti in comune: Berlusconi e Renzi? Sarebbe l’unico tentativo valido per fermare l’ondata populista. Non è una proposta provocatoria, ma solo un suggerimento di buon senso!
    Marcello Sassoli

    Caro Marcello, Berlusconi e Renzi ci starebbero pure. L’impressione però è che i rispettivi elettorati non siano compatibili.
  • Sembra molto interessante, non saprei come potrebbe essere gestita, ma sicuramente ci sarà qualcuno in grado di farlo. L'unica osservazione che mi sento di fare a riguardo è in merito all'apertura a tutte le forze anche dell'opposizione su determinati argomenti. Questo aspetto, secondo me, non va banalizzato ma deve essere approfondito; tanto è vero che a destra non si sognerebbero mai di aprire una riflessione con la sinistra e sono convinto che in un dibattito tra i due, noi avremmo sempre la peggio perché la nostra è un indole comprensiva, empatica, battagliera ma non troppo. Ci sarebbero seri rischi di mettere in discussione i nostri valori fino a confonderci ed accettare le loro idee. Questo è avvenuto e avverrà ancora. Non si tratta di chiusura mentale, ma è come se due squadre di calcio dovessero decidere le tattiche di gioco insieme, una sarà più furba e cercherà di ottenere sempre un suo vantaggio, l'altra , la più ingenua sarà penalizzata.
  • In attesa della definizione delle varie fasi indicate dal CD per una ripresa organizzata dell'attività del Circolo, mi permetto di proporre alcune modalità per utilizzare meglio l'opportunità offerta dal gruppo facebook. Uno dei pregi di quel gruppo è la partecipazione di tante persone , ma d'altra parte uno dei limiti è di non riuscire ad approfondire o discutere in maniera continuativa di un argomento specifico. Per superare questo problema proporrei di operare con la creazione di eventi specifici web organizzati dagli amministratori del gruppo in accordo con il CD. L'evento dovrebbe indicare nella sua presentazione il tema che si vuole approfondire , la durata di tempo ( ad esempio un mese?), la metodologia ( ad esempio non la critica di questa o quella posizione politica ma l'analisi del problema), la definizione dei possibili partecipanti ( si può decidere a seconda dell'argomento trattato di aprirlo anche a forze esterne al PD , ad intellettuali , a forze dell'opposizione ecc ), lo sbocco finale ( un documento , un convegno fisico da convocare ecc ecc).Penso che possa essere una bella opportunità di lavoro. In realtà creeremmo un forum tematico , gestito dal Circolo e che se ben gestito e gradito dalle persone potrebbe essere molto produttivo di contenuti e di contatti. Che ne pensate?
  • Concordo con entrambi, pienamente!
This reply was deleted.