Risposte

  • con la rotta balcanica è stato relativamente facile era disponibile il gendarme turco quindi e' stato sufficiente pagarlo.

    con la rotta mediterranea è più complicato non ci sono gendarmi disponibili a fare il lavoro sporco. Quindi non ci sono soluzioni facili. Sta a noi europei trovare una soluzione ed in particolare urge trovarla a noi italiani. Il prendiamoli tutti è solo uno slogan e nulla più

     E mentre l'Europa pensa a Spagna ed Italia tocca agire.  Ci penserà Salvini. 

    Quali proposte saranno portate in UE è difficile ipotizzare. Sta al nostro paese spronare l-'Europa ad agire. E dato che ben difficilmente la UE si muoverà  in tempi brevi sta all'Italia dare qualche scrollone. 

    Rimane poi la posizione PD. Mi auguro voglia attaccare pesantemente Salvini per le sue incapacità. Avevamo l'occasione di attaccarlo sula fine della missione Sofia con relativi mancati controlli e arrivo di tanti barconi. Sul mancato controllo del mare a causa delle diatribe interno difesa. Ovvio nranchr una parola . Solo qualche turista in mini crociera...

    • Salvini purtroppo fa più danni che cose serie ed utili.  Nel senso che pestando piedi a governi di altri Paesi UE non solo non riuscirà ad avere cose utili per ridurre il problema migranti ma crea difficoltà al governo quando si tratta di negoziare su altre cose. Anche perché nella UE si fa largo l' opinione che ai governi che remano contro venga tolto prima l'accesso al Bancomat UE e poi il diritto di veto o perfino di voto. I tempi sono cambiati. Con Lagarde alla BCE e una maggioranza effettiva di S&D Alde e Greens al Parlamento UE.

    • Vero. Ma e' anche vero che il PD nel parlamento italiano e' isolato quindi non puo' influire sulle posixioni italiane in UE.

      Cercare alleanze tattiche  con altri  gruppi politici sarebbe la strada giusta.

      Ma per discutere di accoglienza occorre prima definire la propria linea politica riguardo all'accoglienza.. 

      Ed oggi quale e' la linea PD?

    • Giorgio: per me la ricetta è se non semplice almeno ovvvia:  cercare una linea condivisa dentro al gruppo S&D. Se non esiste cercare di crearne una. E partendo da quella cercare alleanze tra S&D Alde e Greens al Parlamento UE. Sicuramente meno difficile di cercare alleanze al Parlamento italiano.

  • Ora tutti i governi dei 27 Paesi UE chiedono regole UE per i migranti. Il problema che ci sono però varie "ricette" in giro. Comunque valuto che la nuova Commissione e il nuovo Parlamento UE forniranno al più presto parecchie cose in più a "rafforzare la guardia ai confini della UE". Che sembra per ora l'unica cosa su cui tutti sono d'accordo.

  • figuriamoci se la banda Riccardi finalmente liberatasi da Minniti permetterà una razionale discussione riguardante questo tema.

    Eppure sarebeb sufficiente un pochino di razionalità per proporre soluzioni vincenti

    E' di ieri la notizia della manxanza di migliaia di lavoratori specializzati. Molti di coloro che arrivano dal terzo mondo hanno un titolo di studio e specialmente coloro che arrivano da zone parzialmente industrializzate (es Romania e Bangla Desh) hanno anche competenze specifiche.

    Entra chi vuole e può lavorare. Tramite ambasciate. E' così difficile ipotizzare simile soluzione? dovem è finita tutta quella presunzione di superiorità intellettuale millantata dalla sinistra? vabbè che nessuno dei "nostri" intelelttuali si è accorto in tempo che stava avvenendo la globalizzazione (poi quando era avvenuta tutti  a pontificare ).  Se non riescono neanche ad elaborare qualche idea vincente l'unica cosa che possono fare è ritrovarsi all'ora dell'aperitovo a Capalbio?. Ed evitare di spappolarci i marroni

  • Lasciar migrare o non?
    Siamo di fronte a due proposte: "No pasaran", dice il governo, e "Armiamoci e accogliamoli tutti" dice l'opposizione.
    Sono entrambe perdenti...perché ignorano tanto i lati della medaglia demografica (il calo italiano e l’aumento africano), tanto quelli del consenso degli altri Paesi (Ue e Africa).

    Mentre la risposta corretta sembra essere solo quella che regolarizzerà i canali di arrivo e di inclusione “regolare”e, contemporaneamente, azzererà quelli clandestini.

    Mi piacerebbe che il PD si desse una calmata e approfondisse questa terza via.

    • Come il solito in Italia siamo fuori fase. Altrove nella Ue sanno bene che servono 500mila migranti all'anno complessivamente alla UE per non andare in stagnazione. Il problema è come limitare il numero e come dividerli tra i Paesi che li accettano seriamente per inserirli facendo pagare in qualche modo agli altri che non li vogliono. Altri che però a causa di mancanza di manodopera hanno dei problemi di mnacato sviluppo della loro economia. Tipo Ungheria Finlandia Danimarca. 

    • Grazie Vincenzo Pino. Sono però cose che all'estero UE conoscono bene.  Io valuto che ogni panzana snocciolata da Salvini e creduta dagli italiani in genere crei sempre più diffidenza verso Salvini verso il governo italiano e verso l'Italia presso la maggioranza di quelli che sono il resto dell'estero UE. E prima o poi quelli della UE ce la faranno pagare pesantemente.  Per ora si occupano di quelli del gruppo di Visegrad. Poi verrà il turno del governo Conte. A meno che non decidano che sia più urgente ricordare e in modo pesante al governo di destra greco che gli accordi vanno mantenuti. Magari lo faranno in modo che anche Salvini si senta avvisato.

This reply was deleted.

Per seguire una discussione cliccate sul suo titolo.   Potrete aggiungere un commento o una domanda inserendo il testo che volete nel riquadro in fondo alla pagina e poi cliccando su "Rispondi" o rispondere ad un commento particolare (cliccare sul "Rispondi" scritto in caratteri piccoli sotto al commento al quale volete reagire) inserendo il vostro testo nel riquadro.   Dopo aver "postato" il vostro commento/domanda avete ancora 15 minuti per poterlo eventualmente correggere.   Se una discussione vi interessa particolarmente potete cliccare su "Segui" in fondo alla discussione.   In questa maniera riceverete un messaggio e-mail ogni volta che un nuovo commento sarà inserito nella discussione.    Cliccando su "Non seguire più" potete interrompere in ogni momento l'invio di questi messaggi.

Ogni tipo di intervento è il benvenuto.   Dall'intervento di tre o quattro paragrafi che presenta in maniera esauriente un argomento particolare alla domanda di spiegazioni supplementari di due righe.   I temi proposti hanno lo scopo di lanciare una vera discussione e quindi le espressioni di dissenso da quanto scritto nei testi introduttivi o da quanto affermato nei commenti da altri partecipanti sono le benvenute.   Cliccate qui per un'avvertenza importante a proposito del bottone "Elimina".

Salvaguardia discussioni

Economia e politica fuori dell'Unione europea

Economia e politica nel mondo IV / gennaio 2015 - 7 maggio 2016
Economia e politica nel mondo III / settembre-dicembre 2014
Economia e politica nel mondo II / agosto 2014
Economia e politica nel mondo I / luglio 2013 - luglio 2014

 

Il processo di integrazione europea

Europa V 2017
Europa IV b / luglio - dicembre 2016
Europa IV a / gennaio - giugno 2016 
Europa III / 2015
Europa II b / settembre - dicembre 2014
Europa II a / gennaio - agosto 2014
Europa I / 2013
Brexit ? / febbraio - 7 maggio 2016 
Le bugie di un'Europa che non mi rappresenta / maggio - ottobre 2014

 

Il funzionamento dell'economia e la politica economica

Che politica economica ? V - 2017
Che politica economica ? IV - 2016
Che politica economica ? III b - 2015 (secondo semestre)
Che politica economica ? III a - 2015 (primo semestre)
Che politica economica ? II - 2014
Che politica economica ? I - 2013
Perché tanti mancano di tanto se possiamo produrre ogni cosa? / aprile-maggio 2016 
Crisi economica mondiale ? Crisi economica italiana ? / novembre 2014 - giugno 2015
I bisogni espressi dalla nostra società / settembre 2014 
La modifica dell'articolo 18 / settembre 2014 - gennaio 2015 
Perché non si investe più in Italia? / giugno 2014 - marzo 2015
Le mitiche riforme / gennaio - aprile 2014 
Il ruolo delle imprese / dicembre 2013

 

I cambiamenti climatici e l'energia

Clima e energia III - 2016 (gennaio - 7 maggio) 
Clima e energia II - 2015 
Clima e energia I - 2014

 

Il Mezzogiorno

Mezzogiorno III / febbraio - 7 maggio 2016 
Mezzogiorno II / luglio - agosto 2015 
Mezzogiorno I / dicembre 2013

 

Immigrazione

Immigrazione 2017
Immigrazione 2015-2016

 

Attività recenti

Ermanno Piergiacomi ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
Giovedì
Giuseppe Ardizzone ha risposto alla discussione di Fabio Colasanti Il Partito Democratico
Giovedì
Giuseppe Ardizzone ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
Giovedì
Giuseppe Ardizzone ha risposto alla discussione di Fabio Colasanti Clima, energia e ambiente
Mercoledì
Giovanni Ornati ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
9 Ago
Alois Mariella ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
9 Ago
Giovanni Ornati ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
9 Ago
Giovanni Ornati ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
7 Ago
Imperia Zottola ha pubblicato una discussione
4 Ago
Giovanni Ornati ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
26 Lug
Giovanni Ornati ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
25 Lug
Giovanni Ornati ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
25 Lug
Giuseppe Ardizzone ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
25 Lug
Giuseppe Ardizzone ha risposto alla discussione di Mario Pizzoli VITA DI CIRCOLO
23 Lug
Alberto Rotondi ha risposto alla discussione di Fabio Colasanti Il Partito Democratico
15 Lug
Imperia Zottola ha pubblicato una discussione
15 Giu
Altro…