Risposte

  • Vi ringrazio per l'accoglimento della proposta : Non riesco a metterm in  contatto con Fabio . Se non leggerà questo intervento .potreste informarlo di questo?: Mi potreste fare avere la sua mail?

    Grazie 

  • Sono molto sorpreso dal testo "Lo spazio di Libertà è Partecipazione" apparso nel gruppo Facebook.   Mi sembra veramente superfluo.  Conferma solo come Matteo Renzi abbia diviso il partito.

    Non mi sembra nemmeno corretto che il Comitato "elabori" un documento sui quattro temi importanti indicati nell'ultimo resoconto.   Le posizioni su temi del genere devono risultare da un ampio dibattito all'interno del circolo.  Il Comitato dovrebbe limitarsi ad indicare i temi di discussione e a facilitare l'individuazione delle domande alle quali la discussione deve dare risposte.   Questa è la strada che abbiamo scelto nel mio circolo teritoriale (251 iscritti più 16 che hanno chiesto l'iscrizione dopo il 4 marzo).

  • Verbale del Comitato direttivo del 22 Agosto 2017 ore 21

    Sono presenti:  Massimo Cocco, Giorgio Varaldo,  Cristina Favati, Alberto Rotondi.

    Odg:

    1) Documento sull'Islam 

    Il comitato riesamina il documento sull'Islam già discusso nel circolo e decide si sottoporlo alla votazione dei membri, per poi inviarlo al partito in caso di approvazione.

     

    Nei prossimi giorni la Coordinatrice sarà meno presente sia sul circolo sia su fb per problemi personali urgenti.

    Il comitato si aggiorna al 31 Agosto.

    La riunione è tolta alle 21.20.

  • Sul sito Ning, Alessandro Bellotti è stato sospeso a dicembre 2016.

  • Alessandro Bellotti è stato bannato?

  • Vi propongo alcune osservazioni al recente documento  predisposto da Alberto Rotondi e postato nel gruppo facebook dei Circoli online italia: Queste osservazioni sono state prsentate anche  all'interno del gruppo facebook

    INIZIA

    PUNTO 2
    Va  adottato su indicazione della Direzione Nazionale un documento almeno di dichiarazione di essere elettore o simpatizzante del PD da far sottoscrivere all'atto dell'iscrizione al COL ( cfr successive osservazioni sul punto 5)
    PUNTO 4
    Non vedo l'utilità politica che il COL sia classificato all'interno di un'area provinciale . E' bene invece che anche chi è iscritto solo al COL e non anche ad un Circolo territoriale possa partecipare alle candidature e votazioni a livello territoriale in base alla sua residenza anagrafica accertata con il documento d'dentità all'atto dell'iscrizione e ricontrollata ogni anno in sede di rinnovo.Deve essere previsto un canale telematico di votazione a livello territoriale aperto agli iscritti ai COL o in alternativa la trasmissione alle strutture territoriali provinciali dei dati raccolti all'interno dei COL.
    PUNTO 5
    alla richiesta d'iscrizione , per l'identificazione,va allegato da parte del richiedente un file contenente fotocopia del documento d'identità, in corso di validità, e del codice fiscale oltre alla sottoscrizione della veridicità dei dati trasmessi e dell'attualità della residenza indicata nel documento. Va sottoscritta ancora da parte dei simpatizzanti ed elettori apposita dichiarazione ( cfr osservazioni al punto 2)Questi dati vanno poi trasmessi anche all'anagrafe generale del partito da parte dei COL-

    PUNTO 10
    nel caso queste modifiche non possano essere accolte e rese operative prima della convocazione del prossimo Congresso del partito chiediamo che comunque sia permessa la partecipazione di almeno 5 persone in rappresentanza dei COL firmatari questo documento anche con il solo ruolo di uditori e con la possibilità d'intervento ma senza diritto di voto.

    Per concludere desidererei sottolineare come la stessa attività interna dovrebbe essere probabilmente riservata e visibile solo agli iscritti , limitando la visibilità ai visitatori del sito solo su determinati eventi o discussioni che si vogliono rendere pubbliche.

    Dovremmo invece procedere più spesso all'organizzazione di eventi pubblici su argomenti specifici sia sul web che sul territorio per coinvolgere più persone possibili con invito alle nostre attività o iniziative.

    Tutto questo insieme alla continuazione della vita dei nostri social ( gruppo facebook, twitter) che ci danno una grande visibilità e permettono la partecipazione spontanea di tante persone.

    La forma del Circolo online può essere considerata un primo momento di assunzione di responsabilità politica di persone che oltre a simpatizzare per il PD intendono partecipare direttamente alla sua vita . Rispetto all'universo del WEB alle associazioni presenti ed ai vari social che possono rappresentare l'universo di base indifferenziato di riferimento specifico, il Circolo online si pone come un primo momento organizzativo e pertanto nel suo ambito inizia anche un  processo di formazione, a partire dagli organismi di base,della classe dirigente. Preoccupazione ben presente nel documento della Commissione nazionale

  • Cari tutti  in occasione del prossimo incontro della nostra Coordinatrice e di rappresentanti di Demonline con  l’on. Guerini della Direzione nazionale del PD  ritengo che il documento concordato vada integrato rapidamente con alcuni punti che possono rendere i circoli online e d’ambiente una delle carte vincenti  di um vero processo di rinnovamento del nostro partito e di rilancio della partecipazione popolare e giovanile .

    Pertanto, pur condividendo totalmente il testo del documento approvato   propongo l’immediata integrazione con i seguenti punti che, a mio avviso, sono decisivi per uscire dalla relativa  irrilevanza politica che ha condannato sin qui la nostra esperienza  ed essere interessanti  anche per  chi pensa ad un cambiamento organizzativo del Partito:

     

    1)      Costituzione di un’anagrafe nazionale dei tesserati del PD  che comprenda non solo quelli dei Circoli  territoriali ma anche online e d’ambiente ( o settore)  con l’incompatibilità dell’appartenenza a più circoli.

    2)      Tesseramento al PD diretto nei Circoli online  e d’ambiente con versamento delle quote  alla tesoreria nazionale .

    3)      Adozione di pittaforme web simili per tutti i circoli online nazionali  con spese della piattaforma  a carico delle quote di tesseramento raccolte. Loro anagrafe  consultabile nel sito del partito

    4)      Permettere che i membri di tutti i circoli online possano essere oltre ai i tesserati con potere di voto e di elezione nel Comitato Direttivo del Circolo anche i simpatizzanti elettori  a patto che gli stessi sottoscrivano anticipatamente un documento di sostegno  al partito con la  dichiarazione di essere un elettore e l’autorizzazione ad essere  radiati nel caso di comportamenti non corretti o evidentemente conflittuali  con sostegno di altri gruppi politici   a discrezione dell’ assemblea dei tesserati e su proposta del Comitato Direttivo o di almeno il 30% dei tesserati

    5)      possibilità di partecipazione con candidature  autonome alle primarie per la scelta dei candidati alle elezioni locali se l’attività del Circolo online ( previo giudizio della Direzione Nazionale)  fa riferimento a dei territori specifici. In ogni caso partecipazione alle primarie per la scelta dei candidati alle elezioni politiche nazionali.

     

    Dobbiamo entrare anche noi nel tesseramento e nella scelta dei candidati . Senza questo punto non potremo essere oggi un modello di riferimento spendibile per la ristrutturazione del partito.

    Tutti questi punti, per essere attuati, richiedono la modifica dello statuto del partito ed è bene farli presente subito.

  • Per me va bene (con la verifica del "#SI" che mi lascia perplesso).

This reply was deleted.

Il Circolo

il Circolo (Presentazione)

Il Comitato Direttivo (Presentazione)

Laura Madusso
Mario Pizzoli
Alberto Rotondi
Imperia Zottola

Il Circolo su Facebook
Libertà è Partecipazione
Regolamento del gruppo su FB

La storia del Circolo

L'attività nel 2015 .pptx   .pdf
Le discussioni politiche nel 2015 .pptx   .pdf
Riconoscimento del circolo
Statuto del Circolo 

Siti personali dei membri

LèP non è responsabile dei contenuti delle pagine cui questi link rimandano. Segnalateci anomalie e/o contenuti inappropriati per il PD.

Vincenzo Pino (collaboratore web magazine maredolce)

Giuseppe Ardizzone

Giovanni De Sio Cesari

Maurizio Perrotta